Sistema immunitario

Lo strumento migliore per la sconfitta del cancro è un sistema immunitario perfettamente funzionante.

Se il sistema immunitario non funziona bene anche le terapie chirurgiche, chemioterapiche o radiologiche non otterranno grandi risultati. È il vostro corpo che deve sconfiggere il cancro. Anche con il trattamento più radicale restano sempre presenti nel corpo alcune cellule cancerose ed è quindi il vostro sistema immunitario che deve riconoscerle, attaccarle e distruggerle. Se il vostro sistema immunitario non funziona, le cellule cancerose residue hanno non poche chance di agire attraverso le metastasi o lo sviluppo di nuovi tumori nell’arco di 2-5 anni.

Prima di qualsiasi tipo di terapia è importante controllare le condizioni del sistema immunitario, cosa che si può fare con un semplice test ematico. Se il vostro sistema immunitario è debole, è necessario rafforzarlo prima di sottoporsi all’intervento chirurgico o alla chemioterapia. La ricerca ha dimostrato che nei pazienti sottoposti a trattamenti complementari durante la chemioterapia si manifestano meno effetti collaterali.
Ricordate che gli interventi chirurgici, la chemioterapia e le terapie radiologiche indeboliscono il sistema immunitario. Le cellule cancerose residue devono essere distrutte da un sistema immunitario forte, quindi dovete iniziare i trattamenti complementari appena possibile.
L’elemento che può avere la massima influenza negativa sul vostro sistema immunitario è la psiche! Le ricerche condotte in campo psiconeuroimmunologico hanno dimostrato che lo stress, la paura e il dolore sono in grado di indebolire il sistema immunitario. Ecco perché il nostro programma di trattamento olistico si svolge sul piano fisico, psicologico e spirituale.

Se vi sottoponete alle terapie chirurgiche, radiologiche o chemioterapiche senza associare altri trattamenti, rimarranno alcune cellule cancerose nel sangue o negli organi, anche se ridotte al minimo. Dopo i trattamenti convenzionali certamente i medici continueranno i controlli mediante follow-up periodici, per verificare l’eventuale presenza di nuovi tumori. Tuttavia senza terapia complementare le vostre chance di sconfiggere le cellule residue sono ridotte. È nel vostro interesse fare di più!

Lo stress, l’ira e il dolore (tutte componenti dell’esperienza umana) indeboliscono il sistema immunitario. Comprensibilmente, la maggior parte dei pazienti affetti da cancro nutre preoccupazioni per il proprio futuro e questi timori producono ulteriore stress. È importante essere consapevoli di come si reagisce allo stress della vita in modo da sviluppare modalità sane di reazione e capacità di gestione che siano assolutamente personali e conformi alle esigenze e allo stile di ciascuno. La pace e l’equilibrio interiori sono favoriti da terapie quali agopuntura, meditazione, psicoterapia, floriterapia di Bach oppure dalla frequentazione di gruppi di supporto psicosociale.

Print Friendly, PDF & Email
Share