Celiachia

La celiachia è una malattia che in Europa è quasi dimenticata; solo negli ultimi anni è stata di nuovo riconosciuta dalla medicina tradizionale. Molte persone soffrono dell’intolleranza al glutine. Da poco tempo a questa parte è possibile trovare in quasi tutti i negozi degli alimenti senza glutine riconoscibili.
Sono coinvolti i seguenti fattori genetici: HLA-A1, B7, B8, DR3, DR7, DQ3, DQ7.

Si tratta di una reazione allergica cronica dei tessuti intestinali al glutine. I tessuti intestinali reagiscono con la comparsa di infiammazioni e di diarrea.

Terapia:

Cambio di alimentazione, determinazione di intolleranze a sostanze nutritive, risanamento dell’intestino, trattamento del carico virale dopo una diagnosi adeguata, micro immunoterapia, disintossicazione da vaccini, omeopatia. Dal punto di vista fitoterapeutico sono molto utili l’olio di enotera, l’olio di borragine e Rapuani ®. Diamo sempre vitamina B12 (sottolingua o parenterale), perché spesso la celiachia è combinata ad una anemia perniciosa (dal punto di vista genetico HLA-B7, DR2, DQ2) (dove la carenza è un fattore intrinseco).

Share